BOLOGNA E F.I.Co., LA FABBRICA ITALIANA CONTADINA

BOLOGNA E F.I.Co., LA FABBRICA ITALIANA CONTADINA

Martedì 12 febbraio i ragazzi del Liceo delle Scienze Umane hanno vissuto l’esperienza di una giornata bolognese all’insegna del gusto e della scoperta del processo produttivo che sta dietro ai prodotti che ogni giorno compaiono sulle nostre tavole.

Tutto questo si è svolto all’interno dei vari padiglioni di F.I.Co., la fiera italiana contadina. Si tratta di un allestimento permanentemente nella periferia della città, ideato da Oscar Farinetti, leader nel mercato dell’enogastronomia, e già fondatore della famosa Eataly, catena di ristoranti e punti vendita alimentari dedicati al made in Italy.

Dopo una breve visita del centro di una Bologna illuminata da un sole quasi primaverile, i nostri studenti si sono recati presso la piattaforma di F.I.Co., dove hanno realizzato, suddivisi in gruppi, 4 laboratori aventi vari oggetti, quali la terra e l’allevamento, il cioccolato, il gelato ed i macchinari di produzione e trasformazione delle materie prime.

Al centro della visita vi è stato il concetto di biodiversità, un vanto tipico del nostro territorio e del quale abbiamo potuto capire meglio, grazie anche alle spiegazioni ricevute, la portata. A conferma di ciò, ci basti pensare che, solo in Italia, possiamo vantare la presenza, pressoché sconosciuta in altri paesi, di ben 1200 varietà di mela e di circa 50 razze di bovino.